LA FRANCIACORTA, GIOIELLO DELLA LOMBARDIA - Cosa vedere

null
null
null
 

LA FRANCIACORTA, GIOIELLO DELLA LOMBARDIA - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: RG4ITC52

La Franciacorta ospita innanzitutto delle colline davvero deliziose, dove si intervallano le rovine di castelli e di case nobiliari che appartenevano a ricche famiglie, che le utilizzavano come presidio delle tenute di caccia o come abitazione.

 

Ricordiamo in particolare il castello di Passirano, del XIV secolo, quello di Bornato, davvero affascinante come del resto anche la sua cittadina, e quello di Paderno Franciacorta, che oggi ospita una suggestiva biblioteca nei suoi antichi locali. Anche il Castello Quistini di Rovato, meglio noto come Palazzo Porcellaga, è molto noto sul territorio.

 

Cosa dire delle abbazie e dei monasteri? La Franciacorta ne è davvero ricca. L'Abbazia di San Nicola, chiesa monumentale, si trova a Rodengo Saiano. Vi si trovano un chiostro del Cinquecento, sale riccamente decorate con affreschi colorati e opere d'arte del XVI e XVII secolo.

 

Gli amanti della natura e delle escursioni non dovrebbero perdere l'occasione di visitare le Torbiere del Sebino, un tempo luogo d'estrazione della torba ed oggi riserva naturale di uccelli, pesci e piccoli mammiferi, mentre chi abbia la passione dell'artigianato e dei lavori in ferro battuto potrà visitare Borgo del Maglio, fucina-museo situata ad Ome dove si può prendere visione del processo della lavorazione artistica del ferro.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK